Mezza Maratona di Barcellona

di Rocco Parisi

- Barcellona, 12 Febbario 2017 -

l keniano Kiplagat Kipkoech sbanca la Barcellona Half Marathon più partecipata di sempre! I Keniani Leonard Langer Kipkoech (01:00:52) e Florence Kiplagat (01:08:15) sono stati i vincitori della 27 ° edizione della Mezza Maratona di Barcellona eDreams, che ha vissuto il suo più alto livello di partecipazione, con più di 17.800 atleti. Barcellona si gode un grande giorno di festa con una delle mezze maratone più veloci del mondo, un circuito molto piatto e veloce dove solo il vento ha dato qualche fastidio agli atleti. Langer Loenard Kipkoech (01:00:52), Meshak Koech (01:00:54) e Joel Kimura (01:00:59) hanno messo in scena una grande gara che è stata decisa nel rettilineo finale nella lunghissima, estenuante ed emozionante volata!

Una folta rappresentanza di elite europea, con più di venti atleti provenienti da diversi paesi erano a Barcellona per dare battaglia agli africani: nulla da fare già in partenza, però, dove comunque gli occhi erano puntati tutti su Rochid e Spadino, ma nessuno capiva la loro mossa di partire con i pacemaker di 1h20': ovviamente non si fidavano i keniani... che sono quindi partiti fortissimo :O e dopo quasi 150 metri (forse addirittura 140) i due fortissimi italiani erano costretti già a rinunciare ad ogni velleità di podio, visto che oramai il distacco era praticamente incolmabile, ripiegando, saggiamente, per una gara... lontano dai riflettori! Ottima performance, invece, per Diego Patriarca, primo dei Fava Boys a tagliare il prestigioso traguardo, ed ottimo crono di 1h19'40”. Bravissimo Diego! Spad, alias Daniele Marciano, riusciva comunque a cogliere un crono ragguardevole, nonostante la tattica “suicida” ed il fastidiosissimo vento contrario, mentre Rochid dimostrava di puntare alla Roma Ostia ed era in cerca di conferme (trovate!), il deejay folle Flavio Ferdinandi si faceva i suoi 21 km senza aver... “scaricato” nulla, se non le valigie in albergo, e riusciva anche a correre bene, nonostante un attacco improvviso di “frutta secca”, malattia tropicale diffusissima qui nelle Ramblas.

Ottimo allenamento per il rientrante Capitano Roberto Parisi, così come per Chiara Colatosti, tabella rispettata! Brava, inoltre, Raffaella Stracqualursi, come sempre, bella come la sua corsa "tranquilla", bella come il suo sorriso disarmante :) E dulcis in fundo, parliamo della immensa soddisfazione di Franco Tomassi Sperduti e di Rocco Antonelli entrambi Personal Best: ma braviiii... avanti così!!

Nella zona d'arrivo, insomma, la mattina del dodici febbraio 2017, si sono alternati momenti di felicità pura e di emozioni indimenticabili, non solo per i Fava Boys, ma per più di 17.000 atleti provenienti da mezza Europa, che dopo 21 lunghi e faticosi km, si sono meritati il magnifico “arrivo” della “eDreams Mitja Maratò de Barcelona”.

Che dire?

HASTA PRONTO DE BARCELONA!

* * * Album fotografici a cura di:

La Corsa del Ricordo

di Rocco Parisi

- Roma, 12 Febbario 2017 -

L'etiope "Adugna" e l'ucraina "Yaremchuk" vincono la quarta edizione!! (11.4 km collinari) Eccezionale 8° posto assoluto e primo degli italiani Silvio Lepore. Spettacolare performance, grande Silvio!! Gara sugli scudi anche per Patrik Rosi, ottimo crono anche per lui e 28° assoluto nella prestigiosa gara di Roma! :) I due Fava Boys saranno alla Roma Ostia!

Erano oltre 900 al via nel quartiere Giuliano-Dalmata. Starter d’eccezione Abdon Pamich. Presenti i rappresentanti delle Associazioni Giuliano-Dalmate, di Roma Capitale, della Regione Lazio e della Fidal. L’edizione 2017 della Corsa del Ricordo, svoltasi nel cuore del quartiere Giuliano-Dalmata, è nata per commemorare “sportivamente” la tragedia delle Foibe e dell’Esodo Giuliano-Dalmata, proprio in concomitanza con la “Giornata del Ricordo” che cade ogni anno il 10 febbraio. Quest'anno la corsa ha visto alla partenza oltre 900 atleti. Un numero senza precedenti che attesta la crescita di questa manifestazione che acquisisce ogni anno maggiore prestigio. I partecipanti si sono cimentati in una gara competitiva, in una non competitiva aperta a tutti, e nel Trofeo Tokyo 1964 riservato ai marciatori. Starter d’eccezione il Campione Olimpico Abdon Pamich, fiumano di nascita, che ha ancora una volta portato la sua fattiva testimonianza all’evento organizzato dall’ASI. Le note dell’inno di Mameli e una splendida giornata di sole hanno salutato il via dei runners che si sono snodati sull’impegnativo percorso di 11,5 km. I protagonisti si sono dati battaglia sin dai primi chilometri con un terzetto che ha fatto subito selezione. L’etiope Biniyam Senibeta Adugna, alfiere dell’Atletica Vomano Gran Sasso, è stato il più lesto a prendere la testa della gara, inseguito da Tarik Marhnaoui, atleta dell’ Asd Enterprise Sport & Service che ha cercato di rimanere in scia al fuggitivo fino al traguardo, e dal moldavo Roman Prodius, portacolori dell’Lbm Roma

I tre hanno fatto il vuoto rendendo incerto l’esito della gara fino agli ultimi metri. Adugna nel finale ha dato l’ultima accelerata che ha stroncato definitivamente le resistenze avversarie riuscendo a tagliare solitario il traguardo. Molto bella la gara femminile, nobilitata dalla presenza della 22enne ucraina, tesserata LBM, Sofiya Yaremchuk, atleta di grandissima prospettiva, allenata da Fabio Martelli, che ha fatto vedere sin dalle prime battute di essere nettamente più forte del novero delle contendenti, trasformando la sua gara in un monologo vincente. Alle sue spalle una straordinaria Roberta Boggiatto, grande protagonista del podismo romano, che veste la maglia dei Bancari Romani. Al terzo posto Stefania Pellis della Free Runners. Dopo gli atleti sono sfilati sul traguardo anche i marciatori, fra i quali spicca la figura dell’inossidabile Romano Dessì. Fra i gruppi il più numeroso è stato quello dei Bancari Romani, capitanati dal patron Luciano Duchi, che ha portato al via 95 atleti. Premiato come atleta più anziano Aldo Zaino, che ha portato agevolmente a termine la prova alla non più tenera età di 83 anni. Fra i “veterani” in gara anche Claudio Infusi, che si appresta a correre, il prossimo 12 marzo, la sua 43^ Roma Ostia.

Gaeta Formia 2017

di Rocco Parisi

- 29 Gennaio 2017 -

Ancora una volta impeccabile l'organizzazione della classicissima Gaeta-Formia, gara podistica valida per il titolo di campione italiano Asi che si è tenuta domenica 29 gennaio con la straordinaria (e solita) partecipazione di un migliaio di runners.

11^ edizione del Memorial “Domenico Paone”: dopo il ritrovo al porticciolo Caposele di Formia, e la partenza in autobus per Gaeta, lo start, quasi puntuale, alle 10.30 circa da piazza Bonelli. Tanti gli specialisti provenienti dal Lazio ma soprattutto dalla Campania, dal Molise e dall'Abruzzo, che si sono dati battaglia su un percorso di 10 km, interamente pianeggiante nella prima parte, ma con due salite impegnative proprio nell'ultimissimo tratto, toccando prima il centro storico gaetano, e poi distendendosi sulla litoranea che unisce le due città... con il volatone finale al Caposele, nel vicino Anfiteatro Romano!

Podio monopolizzato dall'Africa, e Vittoria del forte atleta della ASD podistica il Laghetto, Kadiri Hamid, capace di chiudere la Gara con il ragguardevole crono di 33 minuti e diciotto secondi! Seconda e terza posizione per Echennaqui Youssef (34'02") e Hadam Marek (34'25"). Primo degli italiani, 4° assoluto, Nazario Battista (35'37") atleta della Sperlonga E20 ASD.

Massimiliano Turchetta è la prima canotta rossa a tagliare il traguardo, 9° assoluto 36'08", bravo Max! Ma ben figura anche Alfonso Marcoccio con 36'45", dodicesimo assoluto e in un periodo di forma smagliante, ed ottima pretazione del solito Daniele Marciano, che continua a crescere (ma chi lo starà... allenando?) e chiude la sua gara in venticinquesima posizione con un buon 38'15", avanti così Spad! Bene tutti gli altri, tutti alla ricerca della migliore condizione, la stagione, d'altra parte, è appena iniziata, e tanti traguardi, tanti appuntamenti e tante "imprese" attendono le mitiche canotte rosse, che a Formia si sono regalati il quarto posto nella classifica di Società, che fuori provincia non è ... affatto male.

Altra bella notizia il ritorno alle gare del Capitano, presto tornerà anche in forma, contateci, a cui facciamo tutti gli Auguri per la sua nuova avventura in Federazione! Buon lavoro, Capitano-Consigliere!

Auguri da tutti noi ed anche, ovviamente, da chi ha esordito a Formia con i magici colori della Polisportiva Fava: un caloroso benvenuto a Liliana Mirabella, Italo Persechino, Marco Rotondo e a Gianmarco Sera!

A presto, 2017 :)

* * * Album fotografici a cura di CiociariaCorre di Antonio Fraioli: Link Facebook1; Link Facebook2; Link Facebook3; Link Facebook4 * * *

12° Trofeo dell'Epifania

* * * CLASSIFICA * * *

* * * ALBUM FOTOGRAFICI * * *

 di Rocco Parisi

- Aquino, 6 Gennaio 2017 -

Chi ben comincia è a metà dell'opera?
Ok, cominciamo, allora, a dare il benvenuto ai nuovi amici:
Angelucci Luca, Carpentieri Annunziata, Castiglione Giovanni, D'Aguanno Fabio, D'Arpino Timoteo, Frasca Leandro, Grossi Gloria, Lanni Fabrizio, Marandola Ciro, Polese Saverio, e a Vecchio Federica!
Ora appartenete al "caldo" mondo Fava, cominciate a preoccuparvi
Per quanto riguarda la Gara, ottimamente organizzata dalla Polisportiva Ciociara A. Fava, supportata efficacemente dalla collaborazione (e dalla passione) del signor Laurent Malaggese, possiamo solo parlare di "successo", vista la notevole partecipazione degli atleti, ed anche considerando le avverse condizioni meteo. Un vero spettacolo andato in scena attraverso le caratteristiche vie di Aquino, oggi anche colorata dalla passione di atleti provenienti da ogni dove, ma da sempre colorata di suo, pregna di arte, storia e cultura, come ha rimarcato, nel suo discorso di saluto e ringraziamento, un soddisfattissimo Sindaco Mazzaroppi.
Per quanto riguarda la Gara, ed il suo lato tecnico ed agonistico, la Vittoria, in questa 12^ edizione, va a Lamiri Mohammed, atleta della Usa Runners Avezzano, con l'ottimo crono di 33'15" a coprire i dieci km di un percorso abbastanza tecnico e non di facilissima interpretazione. Seconda piazza per Marco Ludovici, che ad una manciata di secondi dal vincitore, regola in volata Diego Papoccia e Giovanni Proia. A seguire Rachid Erradi, Fabio Lupinetti, Davide Di Folco, e quindi Bruno Gravina, Giovanni D'Arezzo, e Massimiliano Turchetta, a completare i magnifici 10
Tra le canotte rosse brillano anche le performances di Gianni Mattacola, come sempre, del solito trattore Alfonso Marcoccio e del pimpantissimo Daniele Marciano, "Spad" per gli amici
Ma bravi tutti, proprio tutti! Soprattutto i nuovi arrivati.
Eravamo tantissimi e nonostante il freddo... c'era il solito entusiasmo, la solita gioia di condividere una passione, di amare la “bandiera” e la nostra meravigliosa canotta rossa, rosso "Fava", quello dei Fava Boys! Il colore della "passione" e del
BUON ANNO
Ad maiora...

Fermateci se potete!

di Rocco Parisi

- 20 Novembre 2016 -

Buona domenica a tutto il mondo Fava!!

"Corri per il verde" (seconda tappa, Roma): sensazionale performance per il nostro Top Giovanni Proia, secondo assoluto dietro Luca Parisi, continua il suo bellissimo momento magico :)

"Frosinone", forse la sorpresa più bella: secondo posto assoluto nella 10k del rientrante Silvio Lepore: bentornatooooo :D (e meno male che deve riprendere smalto!) Il nostro Campione, finalmente tornato a misurarsi in una gara, riesce a cogliere la soddisfazione di un super podio al primo tentativo, regalandosi e regalandoci un finale in recupero! Vittoria al grande e sempreverde Rachid Erradi, bravissimo come sempre. A Frosinone ottimo anche il comportamento di Chiara Colatosti nella 21k, terza assoluta nella classifica femminile e con un signor crono personale :)

A "Caserta", invece, nella Reggia-Reggia, si fa notare Massimiliano Turchetta, undicesimo assoluto nella classifica generale. Bravo!

In attesa di ulteriori notizie e di aggiornamenti sugli altri atleti Fava impegnati, voglio veramente complimentarmi con tutti, e credo che sia, come al solito, strafelice il nostro Presidente e tutta la Società.

Domenica prossima saremo impegnati nel Campionato Regionale Master di Società. (M/F) La carica non ci manca di certo!

Goooooooo

Accesso Utenti

Accesso riservato agli atleti tesserati con la Polisportiva Ciociara A. Fava. Effettuare l'accesso per chiedere le iscrizioni alle gare e visualizzare le scadenze dei certificati medici.

Chi è Online

Abbiamo 27 visitatori e nessun utente online

Visitors Counter

81744
Oggi44
Ieri92
Questa Settimana44
Questo Mese1231
Totale81744